10,50 

Olio essenziale CANNELLA

OLIO ESSENZIALE CANNELLA

Proprietà antibatteriche, antisettiche. Utile in caso di raffreddore; porta calore e calma, infonde serenità e voglia di vivere.

In stock

Descrizione

OLIO ESSENZIALE CANNELLA

formato 10ml

L’olio essenziale di cannella è ricavato da Cinnamomum zeylanicum, una pianta della famiglia delle Lauraceae. Conosciuto per le sue proprietà antisettiche e tonificanti, è utile contro diarrea, tosse e raffreddore.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di cannella

Tonificante, se inalato, favorisce la creatività e l’ispirazione. Riscalda il cuore e dona un’avvolgente sensazione di “casa”, aiuta nei casi di freddezza interiore, depressione, solitudine e paura.

Antisettico, come tutti gli oli essenziali esercita una potente azione antibatterica ad ampio spettro. In uso interno, 2 gocce diluite in poco miele, è utile in caso di diarrea provocata da infezioni intestinali e parassiti. Per questa proprietà è anche un rimedio efficace contro l’influenza, in presenza di tosse e raffreddore.

Carminativo, qualche goccia in olio di mandorle, massaggiato sull’addome favorisce l’eliminazione e l’assorbimento dei gas intestinali e aiuta il processo digestivo. Stimolante del sistema nervoso, con blando effetto afrodisiaco, accelera la respirazione e il battito cardiaco.

Parte utilizzata

Corteccia dei giovani rami e foglie

Metodo di estrazione

Distillazione in corrente dì vapore

Nota

Nota di base: profumo caldo, speziato, secco, dolce

Usi e consigli pratici sull’olio essenziale di cannella

Diffusione ambientale: 1 gc per ogni mq dell’ambiente in cui si diffonde, mediante bruciatore di essenze, o negli umidificatori dei termosifoni.

Suffumigi in una bacinella di acqua bollente mettete 8-10 gocce di olio essenziale di cannella, coprire il capo con un asciugamano e inspirare col naso profondamente per 3 minuti, interrompete brevemente e riprendete a inspirare. Continuare in questo modo finché l’acqua sprigionerà vapore.

Olio per massaggi: in 200 ml di olio di mandorle dolci mettere 20 gocce, massaggiare, 2-3 volte al giorno, il ventre in caso di digestione lenta, in presenza di gas intestinali e diarrea.

Controindicazioni dell’olio essenziale di cannella

A forti dosi l’inalazione può determinare uno stato convulsivo. Sulla pelle è un rubefacente cioè determina un forte riscaldamento della zona, per cui il suo utilizzo necessita prudenza. L’uso interno va fatto per breve tempo, per evitare la sensibilizzazione delle mucose. È controindicato in gravidanza, allattamento e nei bambini. Prima di qualsiasi tipo di assunzione rivolgersi all’erborista.

Cenni storici

Nella medicina tradizionale cinese, la cannella era considerata un toccasana. Verso 2700 a.C. entrò nella composizione di tutti i rimedi senza eccezione, per la sua azione stimolante, digestiva, e antisettica. Tra i suoi pregi, i Cinesi menzionavano il potere di migliorare il tessuto, l’aspetto e la qualità della pelle e di conferire all’incarnato un aspetto più giovane.

Nella medicina ayurvedica era impiegata come rimedio contro l’impotenza e per le sue virtù riscaldanti e digestive legate all’elemento fuoco.

É una delle spezie più antiche, conosciuta e utilizzata da sempre anche in Occidente per la sua potente azione antibatterica.